La Cattedrale

La nostra Cattedrale si trova in Corso Vittorio Emanuele, la più antica strada di Palermo, chiamata fino a qualche tempo fà  "Cassaro". ll nostro consiglio è quello di visitare prima di giungere alla nostra Cattedrale il Centro Storico di Palermo durante una passeggiata  che racchiude grandi testimonianze di storia e tradizioni popolari e splendidi tesori d'arte come l'antico mercato della Vucciria ed i Quattro Canti.

Nel IV secolo, dopo l’emanazione dell’editto di tolleranza di Costantino, i Palermitani, nel luogo dove aveva celebrato il vescovo S.Mamiliano e dove molti fedeli avevano patito il martirio, costruiscono la loro prima Cattedrale, distrutta dai vandali e di cui nulla è a noi pervenuto.

I saraceni conquistano Palermo  e modificano la Cattedrale del seicento in una grande moschea detta “Gami”

i Normanni,presa Palermo, restituiscono la moschea "Gami" al culto cristiano

E’ completata la costruzione della nuova cattedrale, voluta dall’Arcivescovo Gualtiero Offamilio, e consacrata alla Vergine Assunta.

E’ abbastanza incerto l’anno di inizio della costruzione della Cattedrale.

La Cattedrale di Palermo è un maestoso edificio che si impone per la scenografica presenza delle sue linee architettoniche e l’imponenza della splendida facciata incorniciata dai due campanili che racchiudono anche l’abside e che costituisce l’avanzo più importante della prima edificazione normanna nell’isola.

La facciata tre-quattrocentesca è delimitata dai due campanili ornati da motivi scultorei di notevole valore che richiamano temi islamici. Il portale quattrocentesco presenta grande ricchezza di particolari decorativi di sostanziale impronta gotica. Sul fianco prospiciente la piazza di apre il portico meridionale che è una realizzazione gotico-catalana della seconda metà del XV secolo. Il portico settentrionale è invece originario della seconda metà del XVI secolo.